Quale relazione
tra padel
e tendini/legamenti?

Il padel è una disciplina che ha conquistato migliaia di italiani.
Vediamo il perché del suo successo e quali possono essere i rischi
nel praticare questo sport.

Scopriamo di più.

Un po’ di storia

Questa tipologia di gioco nacque in Messico negli anni ’70. Enrique Corcuera, grande appassionato di tennis, decise di costruire un campo nella sua residenza per praticare il suo sport preferito. Peccato che lo spazio non fosse sufficiente per creare un campo regolamentare. Circondato da muri, il campo aveva il pregio di mantenere sempre la palla in movimento.
Il padel si diffuse poi in Spagna, Argentina e in altri Paesi. In Italia, approdò a inizi anni ’90 ma fu con il riconoscimento del C.O.N.I. nel 2008 che questo sport iniziò a spiccare il volo.

Come si gioca

Il padel è simile al tennis, ma ci sono alcune differenze rilevanti:
1.Il campo del padel è la metà di quello del tennis e si utilizzano anche le pareti che delimitano il campo
2.Si gioca solo in doppio
3.La battuta si effettua dal basso
4.Anche la strategia di gioco è diversa, avendo le pareti come parte attiva del campo, bisogna spostarsi molto lateralmente e avanzare a rete
5.La racchetta è diversa, più piccola e leggera e fatta un po’ a pala
6.La pallina, seppur esteticamente uguale, è più morbida
7.Le regole sono semplici ed è facile divertirsi a giocare.

Come si gioca

Il padel è simile al tennis, ma ci sono alcune differenze rilevanti:
1.Il campo del padel è la metà di quello del tennis e si utilizzano anche le pareti che delimitano il campo
2.Si gioca solo in doppio
3.La battuta si effettua dal basso
4.Anche la strategia di gioco è diversa, avendo le pareti come parte attiva del campo, bisogna spostarsi molto lateralmente e avanzare a rete
5.La racchetta è diversa, più piccola e leggera e fatta un po’ a pala
6.La pallina, seppur esteticamente uguale, è più morbida
7.Le regole sono semplici ed è facile divertirsi a giocare.

I rischi per tendini e legamenti

Un approccio amatoriale a questo gioco, la scarsa conoscenza dei movimenti corretti e una inadeguata preparazione fisica possono esporre tendini e legamenti degli arti superiori a sovraccarico e può succedere che si presentino disturbi soprattutto a livello di gomito e polso.
Per quanto riguarda gli arti inferiori bisogna prestare attenzione ai repentini cambi di direzione che impone il gioco, che possono ripercuotersi sul benessere della caviglia e in particolare ai legamenti laterali e del tendine d’Achille.

Sapevi che Darfax Tend è utile per la normale formazione del collagene per la normale funzione di cartilagini, ossa e vasi sanguigni (vitamina C)?

Articoli correlati